Formazione manageriale

Sono fermamente convinta che l'efficienza di una organizzazione si realizzi prima di tutto sul piano umano: i lavoratori esprimono il meglio di sé in un contesto che mette al centro le relazioni, dove il fair play occupa un posto d'onore, non viene mai persa di vista l'etica nell'esercizio del ruolo, i capi sono emotivamente competenti, ovvero capaci di ascoltare e valorizzare i collaboratori.


Inconsapevolezza, blocchi interiori, mancanza di conoscenza, comportamenti auto-sabotanti limitano un'espressione funzionale della persona e, conseguentemente, del suo potenziale. Una buona performance non dipende solo da competenze tecniche ma anche da una buona padronanza di soft skills: attitudine a lavorare in gruppo, competenze comunicative, capacità di problem solving e decision making, buona gestione del tempo, dello stress, delle emozioni, spirito di iniziativa, flessibilità, visione d’insieme, competenze negoziali ed altre ancora.

Collaboro con società di formazione e consulenza, aziende, enti vari, progettando ed erogando processi di empowerment, crescita basata sull’incremento di autoefficacia, autodeterminazione, sul superamento di schemi mentali depotenzianti, sullo sviluppo di risorse latenti.

Gli interventi sono costruiti ad hoc, secondo gli specifici bisogni del contesto aziendale, al fine di promuovere una partecipazione attiva e motivata dei destinatari, valorizzandone le esperienze soggettive. Prediligo una metodologia attiva, fortemente esperienziale, che permette di attivare processi cognitivi, emotivi, corporei, coinvolgendo la persona nella sua interezza. L´azione teatrale, intesa come messa in scena, rende concrete e osservabili dinamiche interne e relazionali, facilitando rapidamente nuove consapevolezze. Gli elementi teorici forniti nascono dalle riflessioni prodotte in seguito alle attività pratiche e vengono più facilmente metabolizzati grazie alla sperimentazione in aula. L’identificazione, da parte dei partecipanti, anche di una sola nuova opzione praticabile comporta il superamento di un limite rigido e l’accesso ad una nuova risorsa prima inutilizzata. Il gruppo lavora all'unisono, rappresentando una vera risorsa, in quanto luogo ideale di confronto, scambio e mutuo apprendimento.

Articoli:
Formazione comportamentale per la cultura d'impresa
Melting pox: strumenti diversificati nella formazione
Psicodramma e Metodi Attivi per il benessere dell'organizzazione: la formazione esperienziale
Raccolti: Psicodramma in azienda


LEADERSHIP POSITIVA: ISPIRARE CONTROLLANDO LA ROTTA

STRUMENTI DI SUPPORTO ALLA GESTIONE DEL RUOLO: COMUNICAZIONE EFFICACE E ASCOLTO ATTIVO

INSICUREZZA OPERATIVA: TRASFORMARE EMOZIONI E STRESS IN DUE ALLEATI

I CONFLITTI: UNA RISORSA PER MIGLIORARE I PROCESSI NEGOZIALI E FAR CRESCERE L'ORGANIZZAZIONE

CURARE LA RELAZIONE PER VENDITE "FIDELIZZANTI"

TEAM BUILDING: L'IMPORTANZA DEL GRUPPO "SANO"

BURN OUT E LA RICONQUISTA DI SE'

IL SOCIODRAMMA NELLE ORGANIZZAZIONI: STRUMENTO DI CRESCITA PER AFFRONTARE LE CRITICITA'

PROBLEM SOLVING STRATEGICO E DECISION MAKING