Counseling per genitori

Non è facile essere genitori!
Il genitore svolge un compito delicato, spesso carico di contrarietà, ruolo che necessita intelligenza emotiva, equilibrio interiore, energia.

I bambini sono emotivamente vulnerabili e dipendenti dalle figure adulte: si nutrono dei loro gesti e delle loro parole, elementi che inevitabilmente lasciano un segno. Lo stesso vale per gli adolescenti, apparentemente più autonomi, ma estremamente bisognosi di adeguate figure di riferimento, capaci di star loro accanto in una fase di transizione così delicata e ricca di cambiamenti, che può minare il processo di costruzione della personalità.

I figli guardano con attenzione al modello che si offre loro, mentre ascoltano poco le parole. I genitori, a volte, non riescono a spiegarsi come tutte le cure dedicate a creare un buon rapporto con i propri figli si rivelino inefficaci. Certamente questo è un momento storico carico di cambiamenti sociali disorientanti, dove l'autorità di un tempo appare tramontata, ma dare regole chiare continua ad essere importante, perché le regole aiutano a crescere. Se l'autoritarismo viene spesso rifiutato, l'autorevolezza risulta ancora un punto di forza, ma va conquistata.

La genitorialità può mettere in crisi i partner, invece che cementarne il legame. Ciò accade perché il ruolo genitoriale porta con sé antichi copioni familiari, magari poco in sintonia con quelli del partner, antiche dinamiche legate al proprio modo di essere stati figli, anch’esse magari distanti dal vissuto del coniuge, un po' come dire che non si è in due, ma in 6 (i figli che si è stati, i genitori che si ha avuto, gli adulti che si è diventati)! E quando i figli crescono e se ne vanno di casa, si può presentare la “sindrome da nido vuoto”, dove sensazioni di solitudine e abbandono hanno la meglio.

Un percorso di supporto alla genitorialità è occasione di indagine dei propri dubbi, momento per trovare risposte efficaci ai bisogni dei propri figli, occasione per rileggere dinamiche familiari di difficile comprensione, possibilità di ritrovare il senso del proprio compito educativo, così da aiutare i propri figli a diventare grandi.